Consiglio di Stato, sez. V, 4 ottobre 2018, n. 6027

1. Il comma 4 dell’art. 80 del d.lgs. 50/2016 opera quale temperamento al principio del favor partecipationis: il contraente pubblico ha interesse ad evitare la stipulazione di contratti con soggetti gravati da debiti tributari. L’esclusione dalla gara assume carattere di doverosità, in situazioni di accertata e definitiva violazione degli obblighi relativi al pagamento di imposte e tasse. La violazione è definitivamente accertata quando esiste quale fatto storico al momento finale per la presentazione delle offerte di gara e non è stata oggetto di istanza di rateizzazione accolta (1).

(1) Conforme:  Consiglio di Stato, Ad. Pl., n. 15 del 5 giugno 2013; Consiglio di Stato, Ad. Pl., n. 20 del agosto 2013; Consiglio di Stato, Sez. V, 27 agosto 2014, n. 4382; Consiglio di Stato, Sez. V, 22 maggio 2015 n. 2570; Consiglio di Stato, Sez. V, 26 luglio 2016 n. 3375.

 

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi