Consiglio di Stato, Sez. I, 28 aprile 2020, n. 823

Omogeneità dei procedimenti amministrativi fra tutte le pubbliche amministrazioni;  coordinamento, oltre che tra Ministero dell’economia e delle finanze e ANAC, anche con la Presidenza del Consiglio dei Ministri (autrice della circolare 10 luglio 2019, recante «criteri per la comunicazione di informazioni relative al partenariato pubblico-privato ai sensi dell’art. 44, comma 1-bis del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248 convertito, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, della legge 28 dicembre 2008, n. 31») e il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti; coerenza dello schema di contratto tipo in esame con le fonti eurounitarie e nazionali  (inclusi il codice dei contratti, l’atteso regolamento unico, linee guida Anac); riferibilità dello schema di contratto alle tante modalità di attuazione del partenariato pubblico-privato onde evitare che diventi uno strumento riduttivo rispetto all’attuale contesto economico

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi