Consiglio di Stato, Sez. V, 22 novembre 2019, n. 7976

E' legittima la proroga il contratto stipulato in forza di una gara giudicata illegittima, poiché la stazione appaltante detiene il potere discrezionale di autotutela, a mente del quale può ritenere prevalente l’interesse generale a mantenere in vita il rapporto nelle more della predisposizione della nuova gara d’appalto per l’affidamento dei servizi.

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi