Cons. Stato, sez. VI, 24 giugno 2019, n. 4325.

1. È legittimo il provvedimento di esclusione da un pubblico concorso, il cui bando richiedeva dati requisiti di partecipazione, dei concorrenti che, pur possedendo detto requisito, abbiano compilato erroneamente la domanda di partecipazione; l'amministrazione, in assenza di qualsiasi indizio o segnalazione di errore materiale nella scrittura di dette date, non ha l'onere di verificare la correttezza delle medesime.

In senso conforme: Cons. Stato, Sez. IV, 15 novembre 2004, n. 7469; Cons. Stato Sez. V, 21 novembre 2003, n. 7618.

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi